Pasquale Squitieri, L'ambizioso, a cura di Anna Luise



luca il contrabbandiere

«Questa in mano nostra è polvere!»

Insoddisfatto del suo ruolo di semplice contrabbandiere, il giovane Aldo fa uno sgarbo a Don Enrico, capo della malavita napoletana, ed è costretto a rifugiarsi a Roma. Soccorso, nella capitale da una giovane commessa, Luciana, che divenuta la sua amante, Aldo riesce a poco a poco a farsi strada e ad organizzare una sua banda. Quando si sente abbastanza forte da tener testa a Don Enrico, torna a Napoli; affronta l'avversario e lo costringe a scendere a patti: a cedergli, cioè, metà degli “affari”. L'accordo, però, dura poco, poiché don Enrico non ha rinunciato a sbarazzarsi del rivale. A farne le spese è Luciana, che credendosi ormai ripudiata da Aldo (glielo fa credere l'anziano “boss” ) si uccide. Aldo reagisce eliminando Don Enrico, ma cade egli stesso, poco dopo, in un mortale tranello tesogli da altri oscuri capi della malavita.

Con Camorra e i Guappi Pasquale Squitieri era effettivamente riuscito a creare un’atmosfera da vecchia Napoli in chiave di generoso e sanguigno feuilleton. In questa pellicola invece, ambientata anch’essa per la maggior parte nella stessa città e ancora una volta nel giro della malavita, egli commette l’errore di distaccarsi da un  più o meno romanzesco passato, per romanzare velleitariamente lo squallore di un certo teppismo contemporaneo.

Il film è un crescendo di eventi poco verosimili ed inoltre non si avvantaggia dell’interpretazione di Joe Dallesandro, che precedentemente aveva interpretato personaggi più attoniti.


Scheda tecnica

REGISTA: Pasquale Squitieri

SCENEGGIATURA: Pasquale Squitieri

FOTOGRAFIA: Eugenio Bentivoglio

MONTAGGIO: Mauro Bonanni

MUSICHE: Franco Campanino

PRODUZIONE: LASER

PAESE: Italia 1974

GENERE: Drammatico

DURATA: 110 Minuti


Ruoli ed interpreti

JOE DALLESANDRO: Aldo, lo scalatore

STEFANIA CASINI: Luciana

RAYMOND PELLEGRIN: Don Enrico, il boss

BENITO ARTESI: Ciriaco

FERDINANDO MUROLO: Carlo

GIOVANNI CIANFRIGLIA: Giovanni Cianfriglia

LORENZO PIANI: Bernard, l’assassino francese

ENRICO MAISTO: il boss

PIETRO TORRISI: il killer

RANIERI FERRARA: Er Poncho

MARIO DE LUCA: Mario

UGO DONADIO: Hammes

CARMELO REALE: Sarracino