Nota bio-bibliografica di Luca Miniero
a cura di Armando Rotondi

TORNA a Un boss in salotto

 

miniero

Luca Miniero nasce a Napoli nel 1967. Dopo una laurea in lettere moderne, si trasferisce a Milano, dove lavora in ambito pubblicitario e firmano molti spot di notevole importanza e vincitori di riconoscimenti nel settore come quelli del canone Rai, Enel, Opel e Ballarò.

Il primo cortometraggio è del  1999, Piccole cose di valore non quantificabile, diretto insieme all'amico Paolo Genovese, con il quale realizza anche il suo primo lungometraggio, il delizioso Incantesimo napoletano (2002), storia della piccola Assuntina, nata a Napoli da una verace famiglia napoletana e che vive nel capoluogo campano, ma che cresce parlando, per cause naturali e non spiegabili, solo dialetto milanese, portando sconforto in famiglia. Nel film sono già evidenti i temi del regista, quei conflitti Nord-Sud che l’autore riesce a trattare con ironia, comicità, surrealismo e anche una vena di tristezza. Sempre con Paolo Genovese, firma, nel 2005, il suo secondo film, Nessun messaggio in segreteria, con Carlo Delle Piane e Pierfrancesco Favino, e, nel 2007, Viaggio in Italia – Una favola vera, con Antonio Catania e Licia Maglietta, realizzato per il piccolo schermo. Nel 2008 dirige Nicolas Vaporidis nel film Questa notte è ancora nostra diretto insieme a Paolo Genovese e sceneggiato da Fausto Brizzi e Marco Martani.

Senza il collega Genovese, Miniero firma il suo più grande successo nel 2010 con Benvenuti al Sud, remake di un originale francese e interpretato da Claudio Bisio, Alessandro Siani e Angela Finocchiaro, pellicola che confuta, in maniera ironica e intelligente, gli stereotipi che nell’immaginario collettivo hanno i settentrionali rispetto ai meridionali (e ai campani-napoletani nello specifico). L’enorme successo di pubblico porta il regista a realizzarne un seguito, Benvenuti al Nord (2012), con lo stesso cast e a stereotipi invertiti. uscito nel 2012.

Del 2014 è Un boss in salotto, con Angela Finocchiaro, Paola Cortellesi, Luca Argentero e Rocco Papaleo nel ruolo del titolo.

Nello stesso anno, con uscita prevista in novembre, realizza La più bella scuola del mondo con Angela Finocchiaro e Christian De Sica, commedia che vede contrapposti due presidi di scuola, una in Toscana, l’altra ad Acerra, in provincia di Napoli. Si rinnova il “conflitto” Nord-Sud, trattato in maniera ironica e sarcastica.


Filmografia essenziale

Incantesimo napoletano, co-diretto con Paolo Genovese (Italia, 2002) – Con Ganni Ferreri, Marina Confalone, Clelia Bernacchi, Simona Improta. Commedia, col.

Nessun messaggio in segreteria, co-diretto con Paolo Genovese (Italia, 2005) – Con Carlo Delle Piane, Pierfrancesco Favino, Lorenza Indovina. Commedia, col.

Viaggio in Italia – Una favole vera, co-diretto con Paolo Genovese (Italia, 2007) – Con Licia Maglietta, Antonio Catania, Paolo Hendel, Veronica Pivetti. Commedia, col.

Questa notte è ancora nostra, co-diretto con Paolo Genovese (Italia, 2008) – Con Nicolas Vaporidis, Valentina Izumi, Maurizio Mattioli. Commedia, col.

Benvenuti al Sud (Italia, 2010) – Con Claudio Bisio, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro, Valentina Lodovini, Nando Paone, Giacomo Rizzo. Commedia, col.

Benvenuti al Nord (Italia, 2012) – Con Claudio Bisio, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro, Valentina Lodovini, Nando Paone, Giacomo Rizzo. Commedia, col.

Un boss in salotto (Italia-USA, 2014) – Con Paola Cortellesi, Rocco Papaleo, Luca Argentero. Commedia, col.

La scuola più bella del mondo (Italia, 2014) – Con Angela Finocchiaro, Christian De Sica. Commedia, col.


Bibliografia essenziale

L. Miniero, Milano-Napoli da casello a casello, Milano, Rizzoli 2012.