L'ultimo bunker


Autore: Catello Maresca
Casa editrice: Garzanti
Anno: 2012

Genere: Saggio

Recensione di Imma D'Alterio



catello

L’ Ultimo Bunker è stato scritto da Catello Maresca, giovane e coraggioso magistrato, che ha guidato l’indagine per la cattura del latitante Michele Zagaria. Con la sua squadra ha raccolto migliaia di informazioni e segnalazioni, ha seguito le tracce più labili, si è calato nella mentalità dei boss latitanti e dei loro complici. Nel libro sono descritti in modo dettagliato i particolari delle fasi investigative della cattura, utilizzando un linguaggio semplice a metà tra cronaca giornalistica e romanzo.

Il libro si presenta diviso in capitoli e ognuno di essi permette al lettore di conoscere come si è arrivato alla presa del latitante di Casal di Principe. Si intrecciano sensazioni e vicende personali del magistrato: gli stati d’animo, i suoi timori ed emozioni sono presenti in tutto il libro, soprattutto negli ultimi capitoli in cui viene raccontato il momento della scoperta del nascondiglio del boss.

La cattura è avvenuta il 7 dicembre 2011 a Casapesenna, comune della provincia di Caserta. Dopo sedici anni di latitanza senza essersi in realtà mai allontanato dal suo paese d’origine, è stato catturato nel bunker che si trovava nel sottosuolo della casa di un concittadino suo protettore. Viene descritto, in modo preciso, il nascondiglio, le tecniche utilizzate dai carabinieri per aprirlo e come Zagaria, per paura, si sia consegnato spontaneamente. Questo libro riesce a coinvolgere il lettore grazie alla forte presenza autobiografica di Maresca.

La scrittura è  lineare poiché i fatti vengono descritti in un ordine ben preciso, permettendo a qualsiasi tipo di lettore di seguire in modo semplice le indagini effettuate.